San Marino. Belluzzi e la scuola: “Il calo demografico ci deve far riflettere”

Il Segretario in un’intervista si racconta. Sul tavolo tutti i temi di attualità: dalla scuola primaria al calo demografico fino ad arrivare al bilinguismo.

(… ) In sintesi Segretario, se verrà ridotto il numero dei plessi scolastici, in linea con la previsione della riduzione delle nascite, potrà questo provvedimento essere efficace per una popolazione residente che comunque non riusciamo ad immaginare come possa scendere sotto le 30mila unità? La riduzione dei plessi scolastici, per me, dev’essere valutata nell’ambito di una visione di prospettiva che non può esimere da una forte connessione con il nuovo P.R.G. Il P.R.G. non è concedere o togliere edificabilità o consumare suolo o meno, sono sicuramente elementi che fanno parte del P.R.G., ma Il Piano Regolatore Generale è un documento che disegna le traiettorie di sviluppo del futuro di una comunità e di un paese, l’edilizia scolastica ne deve fare parte integrante e radicale. A quello che mi consta, l’attuale P.R.G. non ha preso in minima considerazione lo sviluppo dell’edilizia scolastica e non ha tenuto conto del calo demografico (…)

Abbiamo saputo che sta prendendo piede l’idea di diversificare gli orientamenti delle scuole elementari indicando specifiche caratteristiche rivolte alle lingue (bilinguismo?), all’arte o alla scienza. Non crede che tutti i bambini e i ragazzi debbano poter contare su una formazione di base universale prima di essere chiamati a fare scelte che poi li condizioneranno per tutta la vita? Non vi nascondo che per risolvere la criticità che abbiamo soprattutto in alcuni plessi dei nostri castelli, avevo per primo ipotizzato tra le soluzioni, non da tecnico, ma da politico, a sviluppare una proposta scolastica diversificata. Però si è condiviso, e su questo ragionamento sono perfettamente d’accordo, che occorre avere una formazione di base universale prima di fare scelte di diversificazione. (…)

Articolo tratto da La Serenissima

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy