San Marino. Contro il processo Conto Mazzini, anche Pecorella

San Marino. Nuovo attacco alla giustizia sammarinese per bloccare il processo Conto Mazzini.

Un processo che non s’ha da fare.

Ieri si è appreso che anche il prof. Gaetano Pecorella,  di fatto la penserebbe così.
Il che sarebbe per lo meno singolare.
Sì perché il prof. Pecorella è stato chiamato da San Marino  a far parte  di un comitato sammarinese incaricato di riformare il Codice di Procedura Penale sammarinese.
Ebbene pare che, per il fatto stesso che  tale comitato sia stato nominato con quello specifico incarico,   si dovrebbe concludere che  i processi  penali in corso,  come quello del Conto Mazzini  – avvenendo  necessariamente ancora  con la vecchia procedura –  debbano intendersi non condotti regolarmente e quindi impugnabili.
Impugnabili a Strasburgo, ovviamente. Come ormai è di moda.

In parallelo è stato ordito l‘attacco ai giudici del processo Conto Mazzini, perpetrato  attraverso  media nazionali  italiani.

 Leggi la puntualizzazione precisazione dell’avv. prof. Gaetano Pecorella

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy