San Marino, Fmi. Dichiarazione conclusiva

La delegazione del Fondo Monetario Internazionale ha concluso oggi i lavori a San Marino e si è accomiatata con una conferenza stampa. 

E’ stata consegnata poi la ‘Dichiarazione conclusiva’ prima in inglese e poi in italiano

L’economia non si è ancora ripresa da una lunga recessione. Le crescenti
incertezze riguardanti la situazione esterna e il ruolo futuro del settore
finanziario sammarinese potrebbero determinare una recessione prolungata e
maggiori vulnerabilità del settore finanziario. Una persistente diminuzione
delle dimensioni dei bilanci delle banche sammarinesi e dei profitti stanno
avendo ripercussioni sulla posizione della finanza pubblica. Gli incontri con le
autorità si sono concentrati su come diminuire le difficoltà del sistema
finanziario, compresa la istituzione di riserve di capitale, e sulle misure
volte a contenere il disavanzo pubblico e incrementare la flessibilità
dell’economia. Vi è stata ampia condivisione con le autorità sul fatto che
costruire un modello di business sostenibile che sia in linea con il nuovo
assetto normativo e che non sia basato sul segreto bancario e sullo status di
paradiso fiscale è una fondamentale sfida a lungo termine. Inoltre, la
normalizzazione delle relazioni economiche e finanziarie con l’Italia sarà di
cruciale importanza per facilitare un riposizionamento efficace
dell’economia
.

 

Vedi l’intero testo della dichiarazione conclusiva Fmi, trasmessoci dalla Segreteria Esteri con la precisazione che trattasi di ‘traduzione non ufficiale’.

Vedi il testo della dichiarazione conclusiva  in inglese

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy