San Marino. Giuliana Musso al teatro Titano con “La scimmia”

“Mercoledì 12 gennaio 2022 alle ore 21, al Teatro Titano, riprende la Stagione Teatrale di San Marino Teatro con La scimmia di e con Giuliana Musso, spettacolo già previsto nella stagione 2019/2020″.

Ad annunciarlo, gli Istituti Culturali, che aggiungono: “La Scimmia è il racconto allegorico di una strategia di sopravvivenza che prevede la perdita di sé. Ispirandosi a Una relazione per un’Accademia di Franz Kafka e a tutto il metamorfico mondo kafkiano, Giuliana Musso, apprezzata autrice e attrice del particolare genere teatrale denominato ‘teatro di narrazione’, crea un testo nuovo e originale sulla condizione dell’uomo oggi, cui è richiesto di dimezzarsi della propria parte creativa ed emotiva e di divenire un puro corpo che emula.

Un essere per metà scimmia e per metà uomo appare sul palcoscenico: è un animale che parla, canta e balla. Un mostro o un buffone che, come fece Kafka un secolo fa accusando i nazionalismi d’allora, si rivolge ad un uditorio di illustri accademici della società della scienza e racconta la sua storia. Era una scimmia libera, unica sopravvissuta di una battuta di caccia, è stata catturata, ingabbiata e torturata. Non può fuggire e per sopravvivere alla violenza sceglie l’adattamento: imita gli umani che l’hanno catturata, impara ad agire e a ragionare come loro. La scimmia dunque deve dimenticare la vita nella foresta, rinunciare a se stessa, ignorare la chimica del proprio corpo e così adeguarsi. Imparare il nostro linguaggio.  Imparare inoltre ad ignorare l’esperienza, a pensare senza sentire.

Grazie alla traduzione e consulenza drammaturgica di Monica Capuani, alle musiche originali di Giovanna Pezzetta, alla direzione tecnica di Claudio Parrino e ai costumi di Emmanuela Cossar, Giuliana Musso propone uno spettacolo unico ed estremamente attuale, in cui si immedesima nei panni di una scimmia talmente umanizzata da apparire simile a noi. “Il tema principale che ho voluto sviluppare – spiega Giuliana Musso – è l’adattamento dell’individuo a un sistema culturale violento, dominante, pericoloso. Violento perché normalizza la violenza, dominante perché gerarchizza tutti gli esseri viventi, pericoloso, perché ci spinge a una razionalità disumanizzante.”

I biglietti saranno in vendita on line sul sito www.sanmarinoteatro.sm, oppure alla biglietteria del Teatro Titano dalle 17.00 del il giorno dello spettacolo fino alle 21.

Si segnala che ora è possibile acquistare i biglietti per gli spettacoli del mese di gennaio.

I posti saranno alternati e l’ingresso al teatro è consentito esclusivamente con mascherina FFP2″.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy