San Marino. Gli alunni della scuola media al lavoro sul “Bosco che verrà”

Oggi giovedì 10 marzo, presso l’area ricevuta in concessione, dalla Segreteria al Territorio, situata in zona “La Ciarulla” nelle adiacenze dell’impianto sportivo del Tiro a Volo, sono state messe a dimora le prime 100 piantine che andranno a costituire “il Bosco che verrà: una classe un bosco”.

Ne dà notizia il vice dirigente scolastico della scuola media, Marco Magalotti.
Gli alunni e gli insegnanti di 3 classi delle due sedi della Scuola Media, 2E di Serravalle e 1B e 1N di Fonte dell’Ovo, alla presenza del Segretario all’istruzione – si legge nella nota -, si sono cimentati con la piantagione delle giovani piantine forestali.
Nei prossimi giorni altre classi si avvicenderanno nelle operazioni di messa a dimora e realizzazione dell’ambizioso progetto, ideato dalla Scuola Media, nell’ambito delle Azioni per il raggiungimento degli obiettivi fissati dall’Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile.
I boschi sono il migliore e più efficiente sistema di assorbimento della CO2 presente in atmosfera, quindi sono i nostri migliori alleati nella lotta ai cambiamenti climatici dovuti all’incremento della concentrazione dei gas serra in atmosfera. La Scuola Media con questo progetto vuole quindi dare il suo contributo fattivo al contrasto ai cambiamenti climatici.
Il progetto ha l’ambizione di avere una durata pluriennale, almeno 3 anni, durante i quali saranno poste a dimora alcune migliaia di piantine forestali, e contemporaneamente fatti interventi di manutenzione per garantirne l’attecchimento. La piantagione e una parte degli interventi di sarà effettuata direttamente dagli alunni. I fondi che sono stati raccolti e che verranno raccolti, saranno utilizzati per l’acquisto di piantine forestali, mezzi tecnici, e ripagare alcuni interventi di manutenzione come ad esempio l’irrigazione.
L’avvio e la realizzazione del progetto sono stati resi possibili grazie al contributo delle famiglie e degli alunni della Scuola Media ma anche alle donazioni ricevute da alcune aziende e associazioni della Repubblica: CSDL, TITANKA spa, BP Holding – Overwiev, Med Cartotecnica
srl, Concessionaria Reggini Spa, Bioagrotech srl, Agrigarden srl, Energreen srl, Consorzio Terra di San Marino.
Ringraziamo inoltre la Segreteria al Territorio per la concessione del terreno, l’UGRAA e la Federazione Tiro a Volo per il prezioso supporto logistico.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy