San Marino. I problemi del Tribunale tengono banco al Kursaal

È partita stamani, al Centro congressi Kursaal, la nuova sessione del Consiglio Grande e Generale.

Da un report di San Marino News Agency si apprende che Maria Katia Savoretti (Rf) ha preso il posto del dimissionario Matteo Ciacci (Libera) come membro dell’Ufficio di Segreteria del Consiglio Grande e Generale.

Successivamente in Aula è avvenuta una discussione riguardante i problemi del sistema giudiziario e del Tribunale.

Alessandro Bevitori (Libera) ha chiesto di “fare chiarezza sull’interpellanza presentata dal mio gruppo consiliare” a proposito di un presunto incontro tra il segretario di Stato per la Giustizia, Massimo Andrea Ugolini, e un magistrato di grado superiore al di fuori del territorio di San Marino: “Il segretario alla Giustizia non solo ha il diritto di incontrare i giudici ma ha anche il dovere. Non ho firmato l’interpellanza per un motivo: non conosco la fonte”.

Matteo Ciacci (Libera) ha rivolto al governo un appello chiedendo di “guardare in prospettiva” al tema “dello smart working o lavoro agile”.

Maria Katia Savoretti (Rf) si è domandata “che fine abbia fatto il caso targhe”, mentre Rossano Fabbri (Libera) è intervenuto a proposito di un’interpellanza riguardante presunte incompatibilità del magistrato dirigente Guzzetta: “Facile constatare che nessuna di quelle che il professor Guzzetta definisce illazioni siano attribuibili al sottoscritto”. A rammaricare Fabbri è il fatto che qualcuno “non abbia saputo cogliere l’opportunità di fare chiarezza su una vicenda dibattuta a lungo”. “Da troppo tempo – ha aggiunto – il Tribunale è ridotto a una polveriera e non credo che le cose siano verso un miglioramento”.

Francesca Civerchia (Pdcs) si è soffermato invece sulla questione della disabilità, ponendo l’accento sulle esigenze dei genitori, i quali “chiedono che venga riaperto l’unico centro diurno dove i ragazzi possono trascorrere del tempo”.

Sara Conti (Rf) ha quindi dato lettura di un ordine del giorno, sottoscritto da tutti i capigruppo, riguardanti i minori non accompagnati delle isole Lesbo, Samos e Chio, con il quale si “impegna il governo ad attivarsi affinché anche San Marino possa contribuire alla salvaguardia di minori ospitati in hotspot di isole greche, vagliando la possibilità di ospitarli”.

“In merito alle riflessioni poste in Aula da Rossano Fabbri, volevo solo riferire che in ottica di risposta e collaborazione ho formulato la richiesta al dirigente del Tribunale di poter dare esplicitazione sui quesiti posti”, ha detto il segretario di Stato per la Giustizia, Massimo Andrea Ugolini.

Leggi il resoconto integrale della seduta mattutina odierna del Consiglio Grande e Generale

——

Caro lettore, Libertas mai come ora svolge un servizio pubblico importante per tutta la comunità. Se apprezzi il nostro lavoro, da 20 anni per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per aiutarci in questo momento straordinario. 
 
Anche un caffè alla settimana per noi può fare la differenza.
 
Puoi usare Paypal cliccando qui:
 
 
oppure facendo un bonifico con causale DONAZIONE all’IBAN intestato a Libertas:
 
SM78R0606709802000020148782
 
 
 
Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy