San Marino. Il documentario su Fausta Morganti è “dedicato a un’amica generosa e con un alto senso dello Stato”

“Un documentario libero e a tratti emotivo, dedicato a un’amica generosa e con un alto senso dello Stato e della politica”.

Queste le parole con cui Massimo Salvucci, regista di “Una Castalia con Tre Torri –  Il sogno di Fausta Morganti”, introduce il film che verrà proiettato venerdì 30 settembre alle ore 18 al Teatro Titano, nel centro storico della Repubblica di San Marino.

Promosso dall’associazione culturale Nuove Arti e Ricerche Contemporanee con il supporto dell’Università degli studi della Repubblica di San Marino, della segreteria di Stato per l’Istruzione e la Cultura, della segreteria di Stato per il Turismo, il progetto conta sulle musiche di Marco Capicchioni (Istituto musicale sammarinese) e verrà presentato in prima visione nell’ambito di una serata dal respiro più ampio durante la quale il pubblico potrà offrire spunti e riflessioni su una personalità di impatto nel panorama istituzionale e culturale del Titano.
Fra i partner anche la Giunta di Castello di Città, la Società unione mutuo soccorso, l’Unione donne sammarinesi, la Fondazione XXV Marzo e l’emittente San Marino Rtv.

“L’idea – racconta il regista in una nota dell’Ateneo sammarinese – era nata inizialmente come qualcosa di intimo e dedicato a una ristretta cerchia di amici, ma si è poi ampliata fino a diventare un vero e proprio documentario. Il titolo si rifà a uno dei libri preferiti di Fausta, ‘Il giuoco delle perle di vetro’ di Hermann Hesse, nel quale è descritta un’immaginaria regione chiamata Castalia, luogo eletto del sapere al servizio del bene collettivo”.

La proiezione del 30 settembre è a ingresso libero fino all’esaurimento dei posti disponibili. Per info e prenotazioni: e-mail monica.felici@pa.sm.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy