San Marino. Incidente Sottomontana, il comunicato della Polizia Civile

In un comunicato, il Corpo della Polizia Civile riepiloga i fatti legati all’incidente avvenuto ieri presso la Sottomontana, dove hanno perso la vita due giovani.

“In data di ieri 4 dicembre 2021 intorno alle ore 21:44 – si legge nella nota – la pattuglia automontata di questa Sezione di Polizia veniva allertata a seguito di un gravissimo sinistro stradale in cui perdevano la vita due giovani cittadini italiani entrambi residenti fuori territorio, avvenuto sulla Strada Sottomontana in località Murata.
V.D. classe 2003, conducente di una Fiat 500 proveniva da Borgo Maggiore con direzione Murata, con a bordo la passeggera M.E. classe 2003. Giunto in prossimità di una curva destrorsa, per cause in corso d’accertamento perdeva il controllo del veicolo invadendo la corsia opposta ed andava ad impattare inizialmente contro il muretto di contenimento posto a sinistra e subito dopo con un veicolo che stava provenendo dalla direzione opposta. Tale veicolo, una Volkswagen Golf condotta da C. F. classe 2002, cittadino sammarinese, veniva colpito sull’anteriore dalla fiancata destra della Fiat 500. Il conducente riportava lesioni giudicate guaribili in giorni 5. A seguito di questo urto, tale mezzo veniva colpito anche da un’auto che lo seguiva con la sua stessa direzione di marcia e che non riusciva ad evitare l’impatto su entrambi. Tale vettura, una BMW Serie 1 era condotta da S.A. classe 1991 cittadino sammarinese, che rimaneva illeso.
A seguito del gravissimo incidente, la Fiat 500 rimaneva completamente distrutta e sia il conducente che la passeggera restavano bloccati all’interno dell’abitacolo. Si rendeva necessario l’intervento della Sezione Antincendio di questo Corpo che provvedeva all’estrazione dei due occupanti congiuntamente al personale del 118. Entrambi i giovani venivano immediatamente trasportati al Pronto Soccorso dell’Ospedale di Stato dove purtroppo veniva constatato il loro decesso avvenuto a causa del grave politrauma riportato.
I veicoli convolti subivano gravissimi danni, così come i manufatti in pietra a protezione del dirupo e sono in corso accertamenti per poter ricostruire l’effettiva dinamica di quanto accaduto.
Il tratto di strada rimaneva chiuso fino alle ore 5 del mattino per gli accertamenti e per consentire il ripristino della sede stradale.
Intervenuta sul posto anche il Commissario della Legge”.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy