San Marino. Indagine Chalet: dubbi sulla finanziaria Infrastrutture s.a. L’Informazione di San Marino

Antonio Fabbri – L’Informazione di San Marino:Chalet, piu’ di un dubbio dietro la Infrastrutture s.a. / Tra il bonifico da 1,2 mil e i soci nascosti dietro certificati azionari al portatore

Il milione e duecentomila euro trasferito, in pieno regime di blocco dei pagamenti, da Banca commerciale alla finanziaria Infrastrutture s.a., è stato oggetto, come noto, di una rogatoria internazionale richiesta dalla procura di Venezia che sta indagando sul caso Chalet. La finanziaria Infrastrutture, società anonima oggi liquidata e
radiata,  era stata richiesta e concessa dal Congresso di Stato, con
delibera del 27 dicembre 2005, all’ex console William Colombelli e a Claudia Minutillo, la ex segretaria di Galan, che in una prima fase figuravano come soci al 50% ciascuno. Furono loro a versare, ognuno per la propria parte, 772.500 euro a testa, per un capitale sociale complessivo di 1.545.000 euro. In prima battuta questo capitale sociale era stato versato presso il Cis. Nelle prime assemblee, come risulta da visura in tribunale, i soci continuavano a figurare nominalmente i due richiedenti la società.

Poi, ad un certo punto, attorno al 2007, senza che risultasse dai verbali di assemblea, è avvenuto il passaggio di quote. Dalle carte emerge che le azioni non erano più in mano ai due soci originari ma contenute in 128 certificati azionari al portatore che rappresentavano il 100% del capitale sociale. (…)

 Leggi l‘intero articolo di Antonio Fabbri pubblicato il giorno 25


 

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy