San Marino Oggi. Vasca per il parto in acqua troppo pesante: il pavimento non regge

Franco Cavalli – San Marino Oggi: In ospedale era già stato formato il personale e il servizio è pubblicizzato pure sul nuovo sito di ostetricia e ginecologia / Niente parto in acqua: comprata la vasca ma il pavimento non regge / Spesi almeno 20mila euro ma ora servono lavori di consolidamento 

SAN MARINO. I conti senza l’oste? Una frase che potrebbe calzare a pennello con quello che sembra essere successo all’ospedale di Stato dove da tempo si è promossa l’imminente nuova possibilità del parto in acqua, possibilità che resta attualmente solo sulla carta, dato che la vasca c’è ma non si può utilizzare. L’intento è sicuramente di quelli per mantenere aggiornato e all’avanguardia il reparto di ginecologia e ostetricia dell’Iss, ma l’esito potrebbe essere una spesa in più non calcolata. Infatti l’Istituto per la Sicurezza Sociale si è dotato da un po’ di tempo della apposita vasca per consentire il parto in acqua. Acquisto che sarebbe costato intorno a 20mila euro. A questa spesa poi andrebbero aggiunti anche i costi per la formazione del personale svolti nei mesi scorsi. Eppure la vasca non può entrare in servizio, in quanto una volta piena d’acqua, potrebbe compromettere la tenuta strutturale del solaio e delle pareti. (…)

Foto di archivio

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy