San Marino. Residenze atipiche per pensionati, scontro in Commissione tra Governo e opposizione

Nel pomeriggio del 6 dicembre proseguono i lavori della Commissione con l’esame delle pratiche relative alla concessione di permessi di soggiorno e residenze.

Tra queste, le prime pratiche esaminate sono relative alla richiesta di residenza atipica per pensionati su cui i commissari accendono un focus sulla normativa nata per sviluppare la silver economy sul Titano. Non sono convinti infatti della qualità delle domande pervenute Alessandro Bevitori, Libera, e Nicola Renzi di Rf. Bevitori pone l’attenzione, in particolare, su un contratto di locazione, allegato agli atti di una richiesta, che prevede due distinti intestatari. “Stiamo attenti sulla natura delle richieste, affinché siano residenze effettive e non fittizie- manda a dire- San Marino ha lavorato tanto per riacquistare credibilità a livello internazionale, in questo caso andrebbe avviato un approfondimento legislativo per questo tipo di residenza”. “Non mi sembra giusto fare supposizioni sul co-locatario- replica immediatamente il Segretario di Stato Beccari– sicuramente la sua sarà una domanda di residenza che arriverà a ruota, possiamo comunque integrare questa pratica per la prossima volta”.

CLICCA QUI PER CONSULTARE IL RIASSUNTO DELLA SEDUTA

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy