Santarcangelo. Corda in strada, uno degli indagati rischia di farla franca

Corda in strada, il teppista rischia di farla franca

MANUEL SPADAZZI – “Volevamo solo fare uno scherzo a un amico”, si erano difesi loro, una volta individuati dai Carabinieri. Ma quella “bravata”, l’agguato con una corda tesa da un capo all’altro della strada a Santarcangelo la sera del 29 luglio 2020, poteva sfociare in tragedia. Eppure il pm ha chiesto l’archiviazione per uno dei due ragazzi accusati della trappola di via Costa che era costata a Eleonora, una giovane di Poggio Torriana (oggi 24enne) la frattura a una gamba, una lunga riabilitazione e tanta paura. La studentessa era caduta con il suo scooter per non finire contro la macchina che procedeva davanti a lei e aveva inchiodato dopo l’impatto con la corda. Due i ragazzi indagati per quel folle gesto: un giovane che all’epoca aveva solo 15 anni, e un amico di 19, entrambi residenti a Santarcangelo. (…)

Articolo tratto da Il Resto del Carlino

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy