Un Governo miope che naviga a vista. Sinistra Unita

UN GOVERNO MIOPE CHE NAVIGA A VISTA
Senza un percorso stabilito a monte, il Governo, scosso  dalle recenti indagini, procede a “casaccio”  e inciampa su ogni provvedimento di cui intende occuparsi.
Ai regali di mezza estate si sommano i saldi di fine stagione così, dopo il varo del condono fiscale, il Governo mette mano alla liquidazione di beni pubblici, e da fondo alle ultime risorse dello Stato.
Un vortice di sprechi annunciati che spazia dal finanziamento a fondo perduto verso anonimi imprenditori per la realizzazione di ipotetici centri commerciali del lusso, da realizzare a nostre  spese, alla svendita dei beni pubblici come la centrale del latte senza neppure l’emissione di un bando di concorso  pubblico di cessione.
Continuando occorre aggiungere i 600 mila euro annui della manifestazione  della moto GP, evento che  si svolge interamente fuori territorio e rifinanziato nonostante le perplessità e le critiche espresse sia da cittadini che dai rappresentanti di  categorie economiche.
Nei momenti di profonda crisi economica le moderne teorie keynesiane prevedono l’intervento della spesa pubblica a sostegno  dell’economia e del lavoro, ma il Governo del bene comune ha la  particolare capacità di indirizzare le risorse pubbliche verso iniziative che non producono nulla sia  in termini occupazionali che economici, in primo luogo  appaltando lavori a ditte provate che normalmente si avvalgono di personale esterno , oppure  buttando  direttamente denaro per eventi che si svolgono fuori  territorio.
In un momento di profondala crisi economica e occupazionale la corretta gestione delle risorse pubbliche dovrebbe essere un imperativo per qualsiasi Governo, ma l’attuale esecutivo sembra non avere di queste preoccupazioni, anzi sembra proprio non abitare su questo pianeta.
Sinistra Unita
 
 

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy