Un manager svedese a Rimini per correre una gara ciclistica amatoriale, ma finisce in carcere per 16 giorni

Manager svedese arrestato in hotel: in carcere 16 giorni da “innocente”. Fermato nel giugno del 2007 a Milano per resistenza, nessuno gli ha mai notificato la condanna

ENRICO CHIAVEGATTI – Viene in Riviera per correre una gara ciclistica amatoriale e finisce in carcere per 16 giorni. Il motivo? Nessuno gli aveva mai comunicato che la notte passata in un commissariato di Milano nel lontano 2007 dov’era stato portato dopo un alterco con una pattuglia della Polizia, gli era costata la denuncia ma, soprattutto, la condanna passata in giudicato a 4 mesi di reclusione per resistenza a pubblico ufficiale. (…)

Articolo tratto da Corriere Romagna

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy