Video e manuali dell’Isis nascosti nel pc, un residente a Rimini finisce nei guai

Nel pc nascondeva video e manuali dell’Isis. Controlli e perquisizioni in tutta Italia, tra i denunciati un giovane nordafricano residente a Rimini. Sequestrati computer e telefono

LORENZO MUCCIOLI – La propaganda dell’Isis corre sul web. E nella parte più oscura di internet, un aspirante jihadista può trovare di tutto e di più: video e manuali di addestramento che insegnano ad utilizzare un mitragliatore, a costruire una bomba, a commettere attentati. File di ogni tipo sulla storia del Califfato e i suoi “martiri”. Articoli dai contenuti estremisti e che inneggiano alla morte dell’Occidente. Pane per i denti di un giovane nordafricano residente nel Riminese, che su quei siti proibiti ha trascorso ore e ore, consultando materiale e scaricandolo, almeno stando alla ricostruzione fatta dagli investigatori. C’è anche lui tra le 29 persone coinvolte nella maxi inchiesta per associazione con finalità di terrorismo internazionale condotta da Polizia e Carabinieri con il coordinamento della Procura di Roma. (…)

Polizia e Carabinieri hanno scoperto un voluminoso elenco di circa 2mila indirizzi informatici di persone che si erano collegate al portale. Tra di loro c’era anche il nordafricano che abita nel Riminese. I poliziotti della Digos hanno iniziato a tenerlo d’occhio e a monitorare i suoi “movimenti” sulla Rete. L’uomo viene descritto come perfettamente integrato nel tessuto sociale del nostro Paese. Navigando nel dark web, però, più volte avrebbe cliccato su manuali e video di propaganda messi a disposizione da attivisti e simpatizzanti dello Stato Islamico. (…)

Articolo tratto da Il Resto del Carlino

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy