Giuseppe Giorgi sulla scelta del candidato segretario di Stato del Psd

COMUNlCATO STAMPA GIUSEPPE GIORGI, P.S.D.

I Sammarinesi nelle recenti elezioni dell’ 8 Dicembre hanno espresso un voto consapevole e concreto premiando le forze politiche che rappresentano stabilità nel paese.

Prima classificata la Democrazia Cristiana che, con il 34% dei consensi, ha avuto il mandato di formare il governo creato poi con la coalizione Domani in Movimento che comprende Rete e Motus Liberi e con la lista” Noi Per la Repubblica” che racchiude al suo interno P.S.D., P.S. e M.LA., coalizione formata per il 90% da forze socialiste e progressiste e per il 10% da altre aree politiche e dalla società civile.

Un intenso lavoro programmatico e politico svolto fra il Partito dei Socialisti e dei Democratici e il Partito Socialista a cui di recente si è aggiunta M.I.A. ha reso possibile la coalizione “Noi per la Repubblica” nata con l’intento di rappresentate l’area socialista progressista e innovativa del Paese.

La nostra lista “Noi Per la Repubblica”avendo ottenuto un ottimo risultato alle recenti elezioni, (otto consiglieri eletti, due segreterie di stato assegnate alla ns. lista in sede di consultazioni con il P.D.C.S. e Domani in Movimento), ha avuto il mandato dai nostri elettori di governare il paese assieme al P.D.C.S. e Domani in Movimento.

Il Governo che si appresta ad aprire questa nuova legislatura dovrà essere il governo della ripartenza di San Marino, del rilancio del settore Economico-Finanziario, dello Sviluppo Economico, delle Riforme, della garanzia del benessere, del lavoro e della migliore assistenza sanitaria ai Sammarinesi.

Compiti non facili soprattutto dopo tre anni di gestione governativa non soddisfacente di Adesso.sm, compiti ai quali il nuovo governo saprà far fronte con coerenza e determinazione non deludendo le aspettative dei Sammarinesi.

La ns. lista “Noi Per la Repubblica” ha avuto l’assegnazione di 2 segreterie di stato e deve rappresentare nel migliori dei modi il mandato ricevuto dai nostri elettori.

Il P.S.D. Partito dei Socialisti e dei Democratici, che il sottoscritto rappresenta in qualità di dirigente, ha avuto assegnato dalla ns. lista dopo consultazioni all’interno della lista “Noi Per la Repubblica” una segreteria di stato.

Il nostro partito il P.S.D., soprattutto a fronte dell’ottimo risultato elettorale raggiunto che l’ha visto attore principale nell’ambito dell’area socialista e progressista deve esprimere nella scelta del proprio segretario di stato chi meglio possa rappresentare gli ideali e l’appartenenza per meriti ed esperienza, all’area socialista e progressista.

La nomina del ns. segretario di stato del P.S.D. spetta solo al P.S.D. e per competenza dettata dal ns. statuto spetta alla direzione del P.S.D.

Pertanto ritengo doveroso che l’elezione del segretario di stato del P.S.D. avvenga, come da statuto, all’interno della direzione del partito; infatti se così non fosse, mancando la legittimazione del partito un’eventuale opposizione troverebbe strada facile. Pertanto il sottoscritto chiede pubblicamente al presidente del Partito dei Socialisti e dei Democratici che presiede il Consiglio di Direzione del partito di convocare la direzione del partito con all’ordine del giorno: discussione e nomina del segretario di stato di appartenenza del P.S.D.

Il sottoscritto lamenta uno scarso, se non nullo confronto sull’argomento all’interno del partito nell’organo preposto per statuto che è la direzione.

Direzione che nel periodo delle recenti elezioni politiche non è quasi mai stata convocata; se non ricordo male è stata solo convocata 30 giorni prima delle elezioni e di recente, nella scorsa settimana con all’ordine del giorno l’analisi delle recenti elezioni.

Il sottoscritto ricorda ai colleghi del P.S.D. che per statuto la segreteria è organo esecutore e la direzione è organo decisionale.

 

Giuseppe Giorgi

Segreteria e direzione P.S.D.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy