In maggioranza è stallo sul prossimo Reggente. Ancora Motus al centro delle tensioni

Chi sarà il Capitano Reggente che affiancherà Manuel Ciavatta per il prossimo semestre?

A poco più di due giorni dal momento in cui la coppia sarà votata in Consiglio questa domanda non ha ancora risposta.

Un ritardo con pochi precedenti che rivela l’alta tensione che il punto sta sollevando all’interno della maggioranza.

Lo scontro, ancora una volta, vede un braccio di ferro dentro la maggioranza con protagonista Domani Motus Liberi che avrebbe rivendicato a sé lo scranno. Ma la stessa cosa ha fatto la lista Noi per la Repubblica, che a sua volta vede due possibili candidati al proprio interno. Nonostante i fitti incontri di ieri in Consiglio, tutti i tentativi di sciogliere il nodo sono risultati vani.

L’obiettivo delle “colombe” è quello di evitare che si arrivi al momento del voto con due o tre candidati per uno scranno e risparmiare una conta che potrebbe inasprire ancora le tensioni.

Ma in maggioranza non mancano i “falchi”, coloro che ritengono quello di Motus come l’ennesimo capriccio e che non hanno intenzione di assecondare chi viene visto sempre di più come una spina nel fianco.

Dicevamo dei due possibili candidati in Npr.  I nomi che circolano sono quelli di Matteo Rossi, presidente del Psd, e di Maria Luisa Berti, con la seconda più avanti del primo.

Il nodo quindi resta ingarbugliato e con tutta probabilità porterà nuovi strascichi in maggioranza.

digià

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy