San Marino. Ratifica accordo di Parigi e caso Tonnini al Consiglio d’Europa

SAN MARINO. Prosegue a Strasburgo la sessione primaverile dell’Assemblea Parlamentare del Consiglio d’Europa, alla quale partecipano i Consiglieri Vanessa D’Ambrosio, Marco Gatti, Roger Zavoli e Marco Nicolini, membri della Delegazione Consiliare Sammarinese.

Nicolini sollecita il segretario Jagland sul caso Tonnini

Il Consigliere Marco Nicolini, a nome del gruppo politico della Sinistra Unita Europea, è intervenuto in plenaria per porre una domanda al Segretario Generale Jagland relativamente al caso della citazione del tribunale lussemburghese nei confronti del Consigliere Elena Tonnini a seguito dell’azione risarcitoria promossa dalla società anonima Advantage Financial per dichiarazioni rese in sede di dibattito consiliare. Il Consigliere Nicolini ha in particolare chiesto al Segretario Generale come il Consiglio d’Europa può affrontare questo tipo di ingerenze nell’attività istituzionale di un Paese membro. Jagland ha risposto di non essere a conoscenza del caso, commentando che è compito dei tribunali deliberare in merito e confermando che per il Consiglio d’Europa lo stato di diritto è un principio fondamentale.

Annunciata la ratifica dell’Accordo di Parigi sul clima

Vanessa D’Ambrosio ha annunciato la ratifica della Convenzione di Parigi da parte di San Marino intorno al prossimo mese di settembre, confermando l’impegno a provvedere alla riduzione del 20% delle emissioni di gas ad effetto serra entro il 2030. Il Consigliere D’Ambrosio ha quindi ricordato, tra le iniziative del nostro Paese, la legge per incentivare l’acquisto e l’utilizzo di veicoli elettrici e la promozione della mobilità sostenibile con la prossima realizzazione di percorsi verdi che colleghino il territorio; infine, il progetto San Marino BIO, per convertire tutte le coltivazioni in territorio al biologico e il nuovo Piano Regolatore Generale che si pone l’obiettivo di trasformare San Marino nel Giardino d’Europa, ridisegnandone lo sviluppo urbanistico ed economico.

 

Leggi il comunicato

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy