Rimini. «Basta lavorare da casa, sorveglieremo la spiaggia»

«Basta lavorare da casa, sorveglieremo la spiaggia»


Otto i dipendenti comunali arruolati per controllare gli ingressi nei tratti di arenile libero. Si parte da sabato: ecco le regole da rispettare

«Basta con lo smartworking, voglio tornare a lavorare». Per alcuni dipendenti comunali di Rimini è stata proprio questo uno dei motivi che li ha spinti a ’candidarsi’ a guardaspiagge. Il tempo di restare a casa, con il telelavoro o in ferie, è finito. Da questo sabato 8 dipendenti comunali prenderanno servizio su alcune delle spiagge libere di Rimini, assicurandosi che non siano troppi i bagnanti nella stessa zona (…)

Articolo tratto da Resto del Carlino 

Caro lettore, Libertas mai come ora svolge un servizio pubblico importante per tutta la comunità. Se apprezzi il nostro lavoro, da 20 anni per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per aiutarci in questo momento straordinario. 
 
Anche un caffè alla settimana per noi può fare la differenza.
 
Puoi usare Paypal cliccando qui:
 
 
oppure facendo un bonifico con causale DONAZIONE all’IBAN intestato a Libertas:
 
SM78R0606709802000020148782
Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy