Per Muccioli e Ugolini (Pdcs), le lavoratrici in gravidanza sono danneggiate dal nuovo decreto

I Consiglieri del Partito Democratico Cristiano Sammarinese, Claudio Muccioli e Giovanni Francesco Ugolini, non ritengono che il nuovo decreto, messo a punto dal Mauro Chiaruzzi, Segretario di Stato alla Sanità, arrechi il giovamento atteso dalle lavoratrici in gravidanza.

Ad esempio ritengono che il principio della ‘astensione anticipata’ non cancelli del tutto lo ‘status di malattia’ come era stato spiegato nella

conferenza stampa del Segretario di Stato e illustrato nel

relativo comunicato del Congresso di Stato.

In particolare Muccioli e Ugolini chiedono che la retribuzione nel periodo ‘dell’astensione anticipata’ non sia dell’86% ma del 100%. Infatti ‘ il ricorso all’astensione anticipata è determinata da motivazioni ambientali e lavorative, indipendenti dalla volontà delle lavoratrici, pertanto non è giustificato che le stesse siano penalizzate per condizioni create da altri.

vedi comunicato

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy