Presidio micologico sanitario

ANCHE PER IL 2011 SARA’ ATTIVATO
IL PRESIDIO MICOLOGICO SANITARIO
Una concreta opera di prevenzione sanitaria per evitare gli
avvelenamenti da funghi, svolta dall’Associazione Micologica Sammarinese
e dall’Istituto per la Sicurezza Sociale!
Anche la sede del Presidio Micologico Sanitario sarà sempre la stessa (quarto piano – Ufficio Igiene Ambientale – Programma Presidio Micologico).
Ventidue anni di collaborazione fra l’AMS e l’ISS non sono pochi. Una collaborazione sempre condotta in silenzio, senza clamori, con il solo obiettivo di tutelare la salute dei consumatori di funghi spontanei.
In questi lunghi anni di attività, numerose volte i nostri Ispettori micologi hanno rinvenuto funghi mortali o fortemente tossici nei cestini dei raccoglitori sammarinesi ed è proprio grazie all’attività del Presidio Micologico Sanitario se si sono potuti evitare alcuni pericolosissimi avvelenamenti.
Anche nel 2011  l’Istituto per la Sicurezza Sociale e l’Associazione Micologica Sammarinese sono pronti a collaborare per tutelare la salute delle persone, perciò il servizio sarà attivato a partire da Lunedì 05 Settembre sino alla fine del mese di Novembre, nei giorni di Lunedì, Mercoledì e Venerdì, secondo i seguenti orari:
Lunedì,     dalle ore 14,30 alle ore 16,30;
Mercoledì,     dalle ore 13,30 alle ore 15,30;
Venerdì,     dalle ore 14,30 alle ore 15,30.
Raccomandiamo vivamente a tutti i raccoglitori di funghi, o a coloro che ne ricevono in regalo, di non fidarsi mai dei giudizi di improvvisati “esperti”, ma di farli sempre controllare dagli Ispettori Micologi abilitati, al fine di evitare danni irreparabili alla propria salute o a quella dei propri famigliari e amici.
Il servizio ispettivo è gratuito: sottoponete sempre i funghi da voi raccolti, o ricevuti in regalo, all’ispezione del Presidio Micologico Sanitario.
Consigli utili:
1 – Rammentate sempre che non si devono mai mettere nello stesso cestino funghi commestibili insieme a funghi sconosciuti o velenosi, e non fidatevi mai delle determina¬zioni “casalinghe” fatte esclusivamente attraverso le foto pubblicate sui libri di micologia.
2 – Non raccogliete mai i funghi (anche se appar¬tengono a specie sicuramente commestibili) che crescono lungo le strade, nelle discariche o in altri luoghi potenzial¬mente inquinati.
Il fungo è come una spugna che assorbe tutto quello che è presente nell’ambiente in cui cresce.
3 – Non usare mai (anche la Legge lo proibisce) le inqui¬nanti sportine di plastica per trasportare i funghi in quanto possono favorire alterazioni organolettiche e rendere irri¬conoscibili i funghi stessi.
4 – Ed infine ricordate sempre che i funghi vanno raccolti completi in ogni loro parte e non tagliandoli alla base, poi¬ché potrebbero rimanere nel terreno parti importanti del fungo indispensabili al fine di una corretta e sicura identificazione della specie di appartenenza.
Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy