Rimini. Medici in fuga all’estero «Motivati e meglio pagati»

La denuncia del presidente dell’Ordine: «I nostri giovani laureati sono spinti a lasciare il Paese. Questo spiega le difficoltà dell’Ausl»

In fuga i camici bianchi riminesi. Che il sistema sanitario nazionale sia sempre meno attrattivo per chi si laurea in medicina è un dato di fatto. La situazione è fotografata dalla difficoltà dell’Ausl Romagna nel trovare nuovo personale. Ma nel mirino dei giovani medici non c’è più solo il settore privato. «Riceviamo sempre più comunicazioni o richieste di documentazione da parte di giovani laureati che se ne sono andati all’estero», ammette il presidente dell’Ordine dei medici e odontoiatri, Maurizio Grossi. Solo nella provincia di Rimini sono stati 54 ogni anno i medici laureati nell’ultimo quinquennio.

Articolo tratto da Il Resto del Carlino

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy