Rimini. «Per risparmiare energia elettrica fermeremo la produzione di notte»

Macchine spente alla Top Automazioni dopo il tramonto, altre imprese pronte a rivedere i turni di lavoro Focchi: «Ci salviamo grazie al nuovo impianto fotovoltaico: ci fornisce la metà del nostro fabbisogno».

MANUEL SPADAZZI. Bollette da capogiro e costi raddoppiati (o anche triplicati, in alcuni casi) per le materie prime e i componenti. Se piangono locali, hotel e negozi, va ancora peggio alle grandi aziende, dell’industria e non solo. Alcune imprese del Riminese, in vista dell’autunno e quindi di una maggiore spesa per il gas, hanno già iniziato a ragionare su come riorganizzare i turni di lavoro, per risparmiare sui consumi di energia elettrica e riscaldamento. C’è chi non attenderà l’autunno per riorganizzare la produzione, nel tentativo di abbassare le spese. (…)

Articolo tratto da Il Resto del Carlino

 

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy