Ripartenza voli all’Aeroporto Fellini di Rimini, AiRiminum: “Il 2023 sarà l’anno del definitivo salto di qualità”

Aeroporto Fellini pronto al decollo: “Rilancio subito, impennata dal 2023”

NICOLA STRAZZACAPA – La pandemia tarpa ancora le ali, ma al Federico Fellini e Giulietta Masini sono prontissimi a spiccare il volo come non mai. Le parole pronunciate mercoledì dal sindaco di Rimini Jamil Sadegholvaad al webinar dell’Agenzia Piano Strategico “Destinazione Rimini 2022. Primi passi verso la nuova stagione” (“Rimini in campo aeroportuale ha molto da dire, annuncia tratte molto interessanti e lo sbarco di un importante tour operator internazionale mentre Forlì è al palo”) trovano infatti conferma nell’amministratore delegato di AiRiminum Leonardo Corbucci, che annuncia anche un importante intervento di restyling a 360 gradi. “Purtroppo ancora siamo molto condizionati dal discorso del Covid e la differenza la farà l’eventuale riapertura alla Russia, ma in ogni caso in questo 2022 i numeri torneranno importanti in attesa di quel 2023 che sarà l’anno del definitivo salto di qualità”, esordisce sicuro, fornendo anche stime ben precise: “La Russia è il nostro primo mercato e l’Ucraina il secondo, è quindi facile capire quanto l’apertura sugli ingressi dalla prima e i venti di guerra che spirano sulla seconda siano condizionanti: se tutto andrà come si spera ci riposizioneremo ai livelli del 2019, a sfiorare i 400.000 visitatori, senza la Russia contiamo comunque di triplicare i 70.000 del 2021”. (…)

Articolo tratto da Corriere Romagna

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy