San Marino. “Bcsm e memorandum, attuale presidenza in continuità con le precedenti”

Repubblica futura torna sulle dimissioni di Giacomo Volpinari dal Consiglio direttivo di Via del Voltone e torna sulla necessità di riformare Banca Centrale.

Il recente dibattito consiliare sulle dimissioni del membro del Consiglio direttivo di Banca Centrale, Giacomo Volpinari, ha svelato una situazione critica al vertice di Bcsm e riportato alla luce problemi mai risolti che neppure l’osannata, da taluni, attuale presidenza ha affrontato. Dibattito che si riproporrà dato che il dimissionario non è stato sostituito e anche in maggioranza c’è chi ha l’intenzione di approfondire i motivi alla base di queste dimissioni. Così l’argomento viene evidenziato da Repubblica Futura, che ha in sede consiliare dato la propria piena disponibilità a confrontarsi su una legge di riforma di Banca Centrale. “Pesi e contrappesi” è una delle espressioni contenuta nella lettera con la quale il dott. Giacomo Volpinari ha comunicato al Consiglio Grande e Generale la volontà di dimettersi dal Consiglio Direttivo di Banca Centrale. Un concetto semplice – dice Repubblica futura che esprime in modo diretto l’opinione di chi ha vissuto, in BCSM dal 2018, un periodo complicato in cui vicende bancarie, politiche e giudiziarie si sono intrecciate in un vortice turbinoso (…)

Articolo tratto da L’informazione

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy