San Marino. Cammax e Fassi Fitness, in un processo a Rimini

Corriere Romagna San Marino:  A processo per bancarotta / Nei guai un imprenditore. Contestata anche evasione da 2 milioni 

Una bancarotta
fraudolenta da oltre 3
milioni di euro ed evasione
di imposte per 2 milioni.
Sono le accuse per le
quali è chiamato a rispondere
Giorgio Parise,
56enne vicentino, all’epoca
dei fatti amministratore
delegato della
Fassi Fitness (difeso
dall’avvocato Piero Venturi).

Ieri prima udienza
davanti al giudice per le
indagini preliminari con
la costituzione di parte
civile del curatore fallimentare
della società, attraverso
l’avvocato Monica
Cappellini, ed il rinvio
all’11 dicembre per la
scelta di eventuali riti alternativi
da parte della
difesa.

La bancarotta, secondo
le accuse, non riguarda
solo una distrazione patrimoniale
rilevante, 3
milioni e 182mila euro,
ma anche una esterovestizione
.

(…)  Nel caso della Fassi
Fitness, il cui fallimento
risale al luglio 2010,
tutto ciò sarebbe avvenuto
attraverso la Cammax,
azienda che commercializza
attrezzature
e abbigliamento sportivo
come la Fassi. Si tratterebbe
di un’evasione di
imposte
per circa 2 milioni
di euro.

Tra l’altro
Cammax e Fassi Sport,
altra azienda del gruppo
con sede a San Marino,
sarebbero sottoposte a
indagini da parte della
magistratura del Titano
.

 

 

Oggi i Giornali parlano di…

Webcam Nido del Falco

Meteo San Marino di N. Montebelli

Vignette di Ranfo

Accadde oggi, pillola di storia

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy