San Marino. Forcellini Reffi (Domani-Motus Liberi): “Mollare per noi non è e non sarà mai un’opzione contemplabile”

Forcellini di Domani-Motus Liberi: “Noi non molliamo”. Intervista al presidente del partito di maggioranza: al centro Amazon, proposte e prospettive “Serve segnale forte a livello di sviluppo economico, altrimenti si vivacchia”

DAVID ODDONE – Domani–Motus Liberi è stato protagonista in particolare nelle ultime settimane di alcuni “screzi” con la maggioranza. Di questo ed altro abbiamo parlato col presidente del partito, Lorenzo Forcellini Reffi. (…)

Cosa propone il suo partito? “Abbiamo sempre detto di voler essere un partito proattivo e propositivo, in passato ho ribadito più volte che la parola d’ordine è ‘lavorare, lavorare, lavorare’. Ci siamo posti in questo spirito sin dall’inizio della legislatura, abbiamo proposto il progetto di sviluppo San Marino 2030 perché riteniamo sia necessario individuare tutti insieme cosa San Marino voglia diventare da qui ai prossimi anni con una visione a medio lungo termine. Individuato l’obiettivo comune le risorse economiche ed umane potrebbero essere investite con un filo conduttore portando il Paese passo dopo passo a reinventarsi e rilanciarsi, anche a livello di immagine. Ci sono mercati emergenti su cui poter fare un ragionamento, c’è il mondo della blockchain da sbloccare dopo il lavoro iniziato ma il fattore tempo è determinante, sulle nuove tecnologie ad esempio o arrivi prima degli altri o è inutile accodarsi. Il segretario Righi, in accordo con il partito, sta lavorando molto bene sia sul fronte interno sia sul fronte degli investimenti”. (…)

Domani – Motus Liberi spesso battibecca coi propri colleghi di maggioranza. Come risponde a chi dice che dovreste staccare la spina alla maggioranza? “Parliamo di coinvolgimento di tutti perché non credo che il ruolo del nostro partito, nell’ovvio rispetto della democrazia, sia quello di imporre qualcosa bensì di portare avanti con convinzione progetti di alto valore utili a far crescere il nostro Paese per poter continuare a vivere bene come sammarinesi. Tuttavia non penso anche che sia possibile che qualsiasi progetto di Domani–Motus Liberi debba essere ostacolato o bloccato. Non voglio fare polemica e non mi serve fare polemica. Ciò che chiediamo è di non sprecare possibilità così importanti, non vogliamo più sentire che la Repubblica di San Marino è una Repubblica dalle tante potenzialità incompiute. Realizziamole queste potenzialità. Fuori dalla maggioranza il nostro contributo concreto sarebbe estremamente depotenziato e a qualcuno potrebbe anche far piacere ma non è per tirarsi indietro che è nato questo partito. Certamente continuo a domandarmi perché si debba chiedere di staccarsi a chi propone e vuole realizzare progetti più che a chi li rallenta o li blocca. In ogni caso voglio essere chiaro, mollare, per Domani-Motus Liberi, non è e non sarà mai un’opzione contemplabile”.

Articolo tratto da La Serenissima

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy