San Marino. Juvenes-Dogana Futsal, contro il Domagnano basta un buon primo tempo

La squadra di Serravalle vince 2-0 l’andata degli ottavi di Titano Futsal Cup. Mister Zonzini: “Bene il successo, ora miglioriamo ancora in vista del ritorno”

Trenta minuti ad alta intensità, due ripartenze ben finalizzate e una ripresa in cui la difesa ha respinto il tentativo di rientro degli avversari. La Juvenes-Dogana batte 2-0 il Domagnano all’esordio stagionale in Titano Futsal Cup e si porta avanti nella doppia sfida, che si concluderà il 3 novembre con il ritorno degli ottavi di finale. Di Simone Chezzi, al 6′, e Jacopo Giardi, al 20′, le reti, entrambe su rapido ribaltamento di fronte. A proposito della prestazione, mister Claudio Zonzini si definisce “sufficientemente soddisfatto. Ci teniamo il risultato e il buon primo tempo “.

Come l’allenatore dei biancorossoblù si aspettava, il Domagnano che si è trovato di fronte era ben diverso da quello battuto 7-1 nell’amichevole di fine settembre: “Hanno giocato con maggiore intensità e, durante la ripresa, quando la partita si è innervosita da entrambe le parti, nel tentativo di recuperare ci hanno un po’ schiacciato, creando occasioni e rendendoci difficile ripartire. Noi ci siamo comunque coperti bene, con Elia Cecchetti che ha fatto delle belle parate e i giocatori di movimento che hanno difeso con grande voglia. Per il ritorno dovremo però prepararci meglio, provando a crescere ancora a livello di gioco e di continuità, perché squadre di questo calibro ti possono mettere in difficoltà, appena concedi loro un po’ di spazio”.

Il periodo di fuoco, per la Juvenes-Dogana, continuerà lunedì sera con la terza giornata di campionato: “Giocheremo contro il Cosmos e sarà un’altra battaglia, contro una squadra dotata d’intensità e buona qualità. La vittoria in coppa ci dà morale e abbiamo disputato un bel primo tempo, però, rispetto al secondo, dobbiamo migliorare. È necessario lavorare in ogni direzione, dall’intensità e l’aggressività, che sono le nostre migliori qualità, alla proposta di gioco, perché è vero che si vince anche 1-0, ma incontreremo partite in cui servirà saper ripartire, creare occasioni e segnare”.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy