San Marino. Npr: “Libera poteva smarcarsi una volta per tutte dall’abbraccio di Rf, ma non è stato così”

“Sul tema della giustizia, in occasione del dibattito consigliare sulla relazione del dirigente del Tribunale sullo stato della giustizia, Libera aveva l’occasione di smarcarsi una volta per tutte dall’abbraccio di Repubblica futura. Purtroppo non è stato così. Per ragioni oscure e poco logiche”.

Lo dice Noi per la Repubblica, sostenendo in un comunicato che “ad ogni avanzata di Libera sembra che corrisponda un suo indietreggiare verso Repubblica futura; una sorta di condizionamento psicologico che si riverbera spesso e che probabilmente è dettato dalla paura di perdere la componente,  per ora ‘in sonno’, di Area democratica, molto legata a Repubblica futura”.

“La caduta libera, e non è una battuta, di Matteo Ciacci e del suo gruppo è di tutta evidenza e giocoforza Morganti & co sono dovuti tornare a gestire la baracca – manda a dire Npr -. Sarà un caso, ma dallo scoppio delle vicende personali di Ciacci non si sono più notati comunicati della componente critica capeggiata dall’ex segretario Michelotti ed Enrico Carattoni”.

“Sulla giustizia Libera stavolta poteva tenere una posizione ben diversa piuttosto che mettersi il caschetto in testa e menare fendenti a vuoto. Ma la gestione del post Ciacci ha dimostrato che ci sono degli equilibri da mantenere che però alla lunga potrebbero rivelarsi dei blocchi”, sottolinea Noi per la Repubblica.

“Il report del Greco, organismo sovranazionale costituito da un gruppo degli Stati contro la corruzione,  che ha evidentemente promosso le riforme sulla giustizia attuate dalla maggioranza in questa legislatura, segna uno spartiacque su questo argomento. È un vero peccato che Libera non lo abbia colto preferendo la reiterazione di scelte, atti e collaborazioni politiche già sperimentate il cui esito è stato bocciato dagli elettori”, chiosa Npr.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy