San Marino. Processo Phua in Usa, ministro interni malese: ‘Non fa parte della Triade 14k’. L’informazione

Antonio Fabbri – L’informazione di San Marino: Processo negli Stati Uniti all’ex ambasciatore Phua / Il ministro degli interni malese: “Non fa parte della Triade 14k”

Ahmad Zahid Hamidi, il ministro agli affari interni della Malesia, ha inviato una lettera all’inizio di dicembre al vice direttore dell’FBI, Mark Giuliano a Washington, per confutare quanto l’FBI sostiene nell’ambito del processo a carico di Paul Phua, l’ex ambasciatore di San Marino non residente in Montenegro, accusato di scommesse illegali. Il bureau, oltre alla vicenda delle scommesse clandestine sul mondiale di calcio dello scorso anno accusa Phua di essere membro della temibile “Triade 14K”, organizzazione criminale cinese di stanza d Hong Kong.

Una accusa che i legali del malese hanno sempre rigettato. Sono stati gli stessi legali ad informare le autorità malesi. Il ministro Hamidi ha quindi scritto la lettera al vice direttore del Bureau. “Il signor Phua non è membro né è associato con la 14K”, ha scritto Hamidi nella missiva. “Inoltre, secondo i nostri record, il signor Phua ha più volte assistito il governo della Malesia su progetti che riguardano la nostra sicurezza nazionale e di conseguenza noi continuiamo ad avvalerci della sua collaborazione e, per questo, contiamo possa presto tornare in Malesia “. Hamidi ha poi concluso: “Rimarchiamo le buone relazioni internazionali tra i nostri due Paesi, in particolare nello scambio di informazioni”. (…)

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy