Calcio. Regions Cup: è festa per la NAT San Marino, battuti i rumeni per 3-2

La NAT San Marino vince e convince nell’ultima sfida del turno intermedio di UEFA Regions’ Cup ad Albena (Bulgaria).

L’obiettivo era quello di fare bene dopo le ultime due uscite, nonostante la qualificazione non era più raggiungibile. Nei giorni scorsi il tecnico Luigi Bizzotto non si era nascosto più di tanto: si puntava alla vittoria. E così è stato. La rappresentativa del Titano vince in rimonta per 3-2 la sfida contro la rappresentativa dilettantistica rumena della Prahova Muntenia.

Bizzotto cambia modulo rispetto alle ultime due gare e gioca con il 4-3-1-2, con Dormi trequartista alle spalle delle due punte Mema e Urbinati. Squalificato Gaiani, tornano a disposizione dopo la squalifica capitan Angelini e il portiere Gentilini.

In avvio la squadra sammarinese è subito pimpante. Dopo solo due minuti Semprini ci prova dal limite, il portiere rumeno Preda è reattivo. Passa un minuto e Dormi carica il sinistro da fuori, palla alta. Il forcing della NAT San Marino non finisce e al 9’ ci prova anche Urbinati che si libera bene da poco dentro l’area e calcia, Preda chiude ancora. Sull’azione successiva però sono ancora i Titani ad andare vicino al vantaggio grazie alla girata in area di Pesaresi che termina alta di un soffio. Al quarto d’ora altro bel scambio tra Dormi e Urbinati, la conclusione della punta finisce alta non di molto.

Inizia a farsi vedere anche la rappresentativa dilettantistica rumena al 24’ con il tiro da fuori di Trifan che termina però alto. Un minuto dopo gran botta da fuori di Tintaru, Gentilini si rifugia in corner. Poco dopo altra azione pericolosa della Prahova Muntenia con la punizione dal limite del capitano rumeno Micu che passa poco lontano dal palo. A pochi minuti dalla fine del primo tempo, grande occasione per la NAT San Marino con Ciacci che calcia bene dal limite ma Preda risponde alla grande e nega la gioia al giovane sammarinese. Si va a riposo a reti bianche.

Ad inizio ripresa è la squadra rumena ad andare vicino al vantaggio: retroguardia della NAT San Marino che non allontana la minaccia e così ne approfitta Tintaru, il suo tiro passa vicinissimo al palo alla destra di Gentilini.

La partita però si sblocca poco dopo: lancio lungo dalle retrovie dei rumeni che riesce a sfondare il lato di destra dei Titani, Nicolae controlla bene e una volta arrivato a tu per tu con Gentilini lo trafigge per l’1-0.

I biancoazzurri di Bizzotto però non demordono e dopo pochi minuti trovano subito il pareggio: contatto al limite dell’area tra Micu e Pesaresi, per il direttore di gara è calcio di rigore sul quale si presenta Mema che dopo aver segnato dagli undici metri nella sfida con i bulgari si ripete e batte Preda per l’ 1-1.

Passano pochi minuti e al 19’ la squadra di Bizzotto va addirittura vicino al vantaggio: cross perfetto di Ciacci dalla destra e Pesaresi incorna bene, palla che pizzica la parte alta della traversa. I biancoazzurri continuano a spingere e il neoentrato Comuniello ci prova subito ma colpisce debole da poco dentro l’area. Ma l’esterno del Murata si riscatta subito ed alla grande perché con un delizioso pallonetto prima riesce a saltare il portiere poi controlla e a porta sguarnita insacca il gol del 2-1 che fa impazzire tutta la squadra.

La NAT però continua a spingere e trova anche il terzo gol: da corner,  Oprea spedisce la palla nella propria porta ed è 3-1 per la squadra di Bizzotto. Dopo la terza rete la squadra rumena si spinge in avanti e lascia spazio alle ripartenze della squadra sammarinese. In due occasioni, prima Ciacci – ma in offside – poi Dormi non arrotondano il risultato. Negli ultimi minuti però la gara si riapre nuovamente: da calcio d’angolo la Prahova Muntenia trova il gol del 3-2 al 86’ grazie a Anghel che la risolve in mischia. La squadra di Bizzotto tiene ed in contropiede non trova il gol della sicurezza con Mema. Ma dopo quattro minuti si può festeggiare. La NAT San Marino trova una preziosa vittoria, anche per il ranking, e chiude il girone di turno intermedio con 4 punti alle spalle solamente dell’Irlanda (che chiude a punteggio pieno e si qualifica). Un giusto premio per i ragazzi di Bizzotto che in Bulgaria hanno disputato un torneo più che positivo e con la consapevolezza di giocarsela anche con nazioni più grandi.

UEFA Regions’ Cup 2022 | NAT San Marino-Prahova Muntenia 3-2

NAT SAN MARINO [4-3-1-2]

Gentilini; Pesaresi, Angelini, Arrigoni, Grieco (77’ Baizan); Semprini (61’ Senja), Colagiovanni, Ciacci; Dormi; Mema, Urbinati (61’ Comuniello).

A disposizione: Broccoli, Parma, Olivieri.

Allenatore: Luigi Bizzotto

PRAHOVA MUNTENIA [4-2-3-1]

Preda; Jitaru, Mihalia, Oprea (73’ Anghel), Rosu (69’ Codreanu); Baciu, Micu; Trifan, Nicolae, Tintaru; Moise.

A disposizione: Badea, Teru.

Allenatore: Iulius Margarit

Arbitro: Zaven Hovhannisyan (ARM)

Assistenti: Mesrop Ghazaryan (ARM), Georgi Stamboldjiev (BUL)

Quarto ufficiale: Radoslav Gidzhenov (BUL)

Ammoniti: 74’ Senja; 57’ Mihalia, 70’ Oprea.

Marcatori: 52’ Nicolae, 58’ rig. Mema, 67’ Comuniello, 72’ aut. Oprea, 86’ Anghel

 

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy