San Marino. “Residenza atipica”, c’è chi rinuncia. “Ho stracciato la pratica, sarei stato incoerente

“Residenza atipica”, c’è chi rinuncia. “Ho stracciato la pratica, sarei stato incoerente

La “residenza atipica” a San Marino fa discutere parecchio oltre confine e la notizia viene
ripresa anche dalle pagine dei media che si occupano prevalemtemente di sport, ma non solo. Dopo “Il Resto de carlino” ne ha trattato anche “Il Corriere della Sera”. Ad oggi risultano avere la
“residenza atipica” Vincenzo Albanese, Leonardo Basso, il campione del mondo degli Under Filippo Baroncini, Nicola Conci, Alexander Konychev, Lorenzo Rota, Matteo Malucelli, Simone Velasco, Giovanni Carboni, Jonathan Canaveral, Kevin Rivera, Lorenzo Fortunato, Matteo Fabbro e Manuele Boaro. Nell’elenco figurava anche Damiano Caruso, che aveva
avviato la pratica, ma poi ha cambiato idea ed ha rifiutato la proposta di “residenza atipica”
a San Marino offerta ad almeno 15 ciclisti italiani.
 (…)

Articolo tratto da L’informazione

 

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy