San Marino, riforma fiscale. Avvocati chiedono minimum tax per tutti

L’ordine degli avvocati e notai pone il proprio ultimatum: si’ alla riforma e alla
minimum tax per i liberi professionisti, “solo se la stessa tassa verrà
estesa a tutti i dipendenti, compresi quelli con un reddito inferiore
ai 25 mila euro annui
“.

Ne parla l’Agenzia Dire-Torre1

Un domani, “la riforma tributaria- stimano l’ordine e le categorie-
consentira’ ai dipendenti di pagare ancora meno”.  Di qui l’aut-aut: “I
liberi professionisti potranno accettare la minimum tax – mandano a dire
ordine e categorie- quando la stessa tassa verra’ estesa a tutti i
dipendenti che hanno un reddito fino a 25 mila euro, sul quale non
pagano un euro allo Stato, ma versano lo 0,40 al sindacato”.
Tale
richiesta e’ motivata, secondo ordine e categorie, dal principio in base
a cui “tutti i cittadini sono uguali e debbono contribuire al
sostentamento dello Stato”. Non solo, avvocati,
notai e liberi
professionisti invitano il sindacato a rinunciare alla quota dell’0,40
dei dipendenti che rientrano nelle fasce di reddito piu’ basse,
“affinche’ venga versato allo Stato”.


Leggi Agenzia Dire-Torre1

 

Ascolta il giornale radio di oggi

Oggi i Giornali parlano di…

Webcam Nido del Falco

Meteo San Marino di N. Montebelli

Vignette di Ranfo

Accadde oggi, pillola di storia

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy