San Marino. Truffa al parcheggione. Deceduto l’imputato

Era stato condannato a 3 anni e 2 mesi in primo grado, Luciano Ceccatelli, per avere sottratto oltre 260mila euro complessivamente degli anni durante il suo lavoro al parcheggione.

Era stato condannato anche al risarcimento del danno. L’uomo, in attesa dell’appello, è tuttavia deceduto. Ieri durante l’udienza la Procura fiscale ha quindi chiesto l’estinzione del reato per la morte del reo.

Per le parti civili, l’avvocato Alfredo Nicolini, per la Sinpar S.p.A, ha però chiesto che, pur dichiarando l’estinzione del reato, siano confermate le statuizioni civili sul risarcimento del danno.

Stessa richiesta dell’avvocato Alessandra Bellardini per lo Stato. Il difensore, avvocato Piero Venturi, con il collega Guido Saraceni, ha detto: “Il decesso – ha detto l’avvocato Venturi – travolge ogni tipo di decisione. Pertanto chiediamo la revoca del sequestro e delle statuizioni civili”.

Il giudice si è riservato di decidere.

 

Articolo tratto da L’informazione di San Marino, pubblicato integralmente il giorno dopo

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy