San Marino. Valentini (Finanze) conferma il peggioramento del buco di bilancio

Pasquale
Valentini
, Segretario di Stato alle Finanze, conferma che il Deficit di Bilancio 2011 passerà da 38 a 51 milioni di euro. L’ambizione rimane comunque quella di “tornare in parita’ nel 2013“. Ne riferisce l’Agenzia Dire.

A dirla tutta, spiega il responsabile delle Finanze, “nel 2011
l’andamento di bilancio e’ stato rispettato”. Ma a pesare alla fine dei
conti sono due eventi “straordinari”: per primo, la costituzione del
Fondo di garanzia per i depositanti
, istituito per decreto a fine maggio
scorso, che vede un contributo dello Stato di 5 milioni di euro, mentre
gli istituti di credito sono stati finora esonerati dal fare la loro
parte, ovvero sborsare 10 milioni di euro in tutto. I tempi pero’
stringono anche per loro, perche’ “Banca centrale- spiega Valentini- sta
per emettere il regolamento che prevedera’ i singoli depositi degli
istituti”.
Secondo fattore che ha reso necessario l’intervento correttivo sul Bilancio 2011 e’ invece
legato
alla crisi dei consumi che si e’ tradotta in minor entrate fiscali. Ma
il calo non ha riguardato tanto la monofase che e’ rimasta stabile,
spiega il segretario, “sessanta milioni di
differenziale come previsto”. A pesare invece sono le minori entrate dell’imposta complementare sui servizi del 3%.

Leggi Agenzia Dire

Leggi comunicato Ufficio Stampa Congresso

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy