Serenissima: “San Marino repubblica bizzarra, continua a farsi scappare investitori”

Questi sono al palo: la Legge pretende l’apertura di un conto bancario locale, gli istituti di credito troppo spesso lo rifiutano senza dare spiegazioni. Investimenti e posti di lavoro così vanno altrove; l’Italia e le sue banche ringraziano. 

Il sistema bancario rappresenta un nodo cruciale per la crescita e lo sviluppo economico di qualsiasi paese del mondo. Un efficiente comparto finanziario è altresì indispensabile per garantire attrattività e consentire l’insediamento di nuovi investimenti. Nel nostro Paese entrambe queste attività risultano molto complicate se non impossibili. Se il sostegno alle aziende – accesso al credito – è particolarmente in salita, in merito al servizi basilari bisogna fare molto meglio. Troppo spesso infatti a San Marino ci vengono segnalate situazioni imbarazzanti dove il neo investitore, che ha appena costituito una nuova realtà economica sammarinese, si vede successivamente rimpallato dalla banca che non gli consente l’instaurazione del rapporto. (…)

Articolo tratto da La Serenissima

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy