A San Marino il governo si preoccupa delle contraffazioni e della riqualificazione del commercio

Un giro di vite viene annunciato dai Segretari di Stato per l’Industria e il Commercio, il Turismo e il Territorio – Tito Masi, Antonello Bacciocchi e Marino Riccardi – in materia di commercio.

In alleanza con le associazioni di categoria (Usot, Usc, Osla) saranno aumentati e resi periodici i controlli delle forze dell’ordine per quanto riguarda le contraffazioni (estesi su tutto il territorio della Repubblica di San Marino) e certe forme di degrado del commercio più frequenti nel centro storico: petulanza, occupazione abusiva del suolo pubblico, vendita di merci non autorizzate, eccetera.
Non è certo la prima volta che vengono

lanciati allarmi e annunciati buoni propositi e sono
comminate sanzioni.

Più attenzione anche per la vendita di alcolici e sigarette ai minorenni e controlli anche su ‘guide non autorizzate’.

vedi comunicato

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy