Foschi, per la legge sull’editoria e l’informazione è andato alla ricerca di guai

Il testo di legge sulla editoria e l’informazione predisposto da Ivan Foschi, Segretario di Stato alla Giustizia, era stato posto all’attenzione degli operatori del settore il 2 maggio.

Nell’occasione Foschi si era impegnato a vagliare le proposte e le osservazioni lì espresse in modo da ridiscuterne prima della presentazione in Consiglio e dopo la riunione dell’USGI (Unione Sammarinese Giornalisti) prevista per l’8 maggio.

Invece il testo presentato da Foschi in Consiglio è molto diverso da quello esaminato il 2 maggio fin dall’articolo 1, un articolo fondamentale sulla libertà di stampa.

Dopo la reazione dell’USGI,

il Segretario Foschi sembra aver ammesso la necessità di

riaprire un dialogo con gli addetti al settore.

Anche dai banchi dell’opposizione è stato espresso l’intento di incontrare i giornalisti per approfondire i punti criticati della normativa proposta‘ (Antonio Fabbri, L’Informazione di San Marino).

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy