I Giovani democratico cristiani di San Marino spingono per una normativa sui crypto assets

I Giovani democratico cristiani di San Marino, movimento giovanile del Partito democratico cristiano sammarinese, si compiacciono per “l’ottimo lavoro svolto sul tema relativo al recente regolamento europeo sul mercato dei crypto assets (il c.d. MiCa)”.

Lo dichiarano i Giovani democratico cristiani di San Marino, sottolineando in una nota che l’evento sui crypto assets  “ha ottenuto un forte seguito a dimostrazione che l’argomento è di forte interesse nella popolazione e, soprattutto, che c’è un gran desiderio di procedere sulla scia del lavoro avviato in Europa”.

“Ringraziamo, per questo, i relatori di altissimo profilo, a partire da Ranieri Razzante, consigliere alla Cybersecurity del sottosegretario alla Difesa italiana, che ha offerto un importante contributo alle riflessioni sia in termini di opportunità che di attenzione, oltre a credere fortemente alla partenza dei lavori per una nuova normativa nel nostro Stato – si legge nel comunicato -. Importantissimo anche il contributo del presidente dell’Associazione sammarinese per l’informatica, Fabio Andreini, che ha evidenziato i limiti dell’attuale normativa per abbracciare coraggiosamente il tema con la sinergia di tutte le istituzioni”.

Il MiCa “apre coraggiosamente alle tecnologie in forte espansione e permette un importante sviluppo professionale a partire dagli operatori che possono accedere al mercato, ai professionisti che accrescono le loro competenze, alle banche di trovare nuove forme di raccolta e ai cittadini di poter utilizzare nuovi strumenti”.
La legge “ha già superato due passaggi importanti”, ma il contributo dei Paesi “può essere motivo di crescita per raggiungere la norma migliore possibile e, soprattutto, nel creare quella sinergia per informare e formare tutti gli stackholders”.

Dopo questo primo momento, i Gdc sperano di “poter tornare a parlare presto di normativa sui crypto assets, per fare in modo che le tecnologie siano sempre più comprese da tutti i cittadini e possano essere strumento per il miglioramento della qualità di vita”, ringraziano “tutti quelli che hanno contribuito all’evento” e invitano a tutti gli interessati “nel seguire le attività per restare informati”.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy