Il Segretario Gatti assicura: “Entro il 2022 riforme pensioni, lavoro e Igr”

Il Segretario alle Finanze ribadisce ancora una volta le scadenze in vista.

In apertura della consueta conferenza stampa del Congresso di Stato, il Sds all’Istruzione Andrea Belluzzi ripercorre le tematiche affrontate in Commissione I, la fine della discussione sull’impatto del calo demografico sul mondo della scuola, e il tema del disagio giovanile “che si è manifestato in modo acuto negli ultimi due anni”. Sottolinea l’importanza del punto di ascolto nelle scuole, che sarà “messo più a sistema con gli insegnanti”, così come sarà necessario mettere in atto iniziative che potranno passare “attraverso l’arte, la cultura, lo sport, per accompagnare i giovani a rivivere una socialità più genuina che il Covid ha compromesso limitato o interrotto”. Annuncia l’incontro coi Capitani di Castello fortemente coinvolti dal calo della natalità. “Partiamo da un figlio bianco – spiega – Ci sono le proposte formulate dagli insegnanti, e partiremo da quelle”. Il Segretario annuncia iniziative culturali per affrontare il problema del deflusso, della decrescita e dell’impoverimento di alcuni Castelli.

Il Segretario di Stato alle Finanze Marco Gatti prende la parola aggiornando sull’incontro avvenuto lunedì con il “La rapida acquisizione di ricchezza che caratterizza i protagonisti di questo segmento di mercato sembra indirizzare la ricerca verso la direzione dei flussi di capitali che ha contras[1]segnato le ultime due decadi degli investimenti esteri, ovvero quelli verso i Paesi emergenti, soprattutto quelli altamente popolati. Ed è proprio questa caratteristica demografica a rendere invisibili i nuovi ricchi ad una superficiale analisi macroeconomica.” gruppo lavoro che ha l’incarico di studiare un potenziamento dell’area della Baldasserona: “E’ stato rappresentato quello che potrebbe essere un potenziamento della struttura per le attività auto-motoristiche in territorio. Il progetto è interessante, quindi si andrà avanti con lo step 2, un’analisi di fattibilità e il business plan”. Un progetto, spiega, che potrebbe avere un interessante ricaduta di indotto sul territorio.

Un accenno poi alle riforme, i cui lavori sono già iniziati dai colleghi del Governo: pensioni, mercato del lavoro e Igr, su cui si sta arrivando a un articolato per avviare un confronto in maniera più tecnica e precisa. Risponde poi alle polemiche delle opposizioni: “Per un confronto serio servono tempistiche adeguate. L’obiettivo del governo è quello di portare a casa queste tre importanti riforme entro il 2022”. Sull’Igr spiega che “L’intendimento è aumentare il gettito fiscale, senza far leva sulle aliquote, bensì sulla base imponibile. Inutile aumentare le aliquote e poi mantenere una serie di abbattimenti della base imponibile che, di fatto, abbassano l’aliquota stessa. Abbiamo un’economia in crescita, cosa che permetterà che le riforme siano meglio equilibrate”.

 

Articolo tratto da L’Informazione di San Marino pubblicato integralmente dopo le 23

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy