Rimini. Spariti 160mila euro di risparmi dai conti correnti di due anziane, indagato un avvocato per peculato e falso ideologico

Risparmi spariti, indagato avvocato infedele. Amministratore di sostegno accusato dagli inquirenti di aver prelevato 160mila euro dai conti correnti di due anziane riminesi

LORENZO MUCCIOLI – Quasi 160mila euro che lui, nominato dal Tribunale amministratore di sostegno di due anziane riminesi, avrebbe prelevato dai loro conti correnti, facendoli letteralmente sparire nel nulla. È questa l’accusa mossa dagli inquirenti ad un avvocato (difeso dal collega Maurizio Ghinelli) per il quale si ipotizzano le accuse di peculato e falso ideologico. Il suo coinvolgimento è tutto da dimostrare, ma nel frattempo la Procura di Rimini ne ha chiesto il rinvio a giudizio: l’udienza preliminare è stata fissata per il 20 luglio prossimo. Non è da escludere che la difesa possa richiedere il patteggiamento: l’uomo, d’altra parte, ha già fatto sapere di essere intenzionato a risarcire, per quanto possibile, l’ammanco che gli viene attualmente contestato. A mettere in moto le indagini sono state le numerose denunce presentate dai familiari delle due anziane. (…)

Articolo tratto da Il Resto del Carlino

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy