Rimini. Un autunno d’oro per la Riviera: Fiere e congressi trainano la ripresa

Un autunno d’oro per la Riviera: Fiere e congressi trainano la ripresa

In crescita arrivi e presenze degli stranieri. A Rimini più tedeschi rispetto al 2019, ripartiti gli spot in Germania

Per Rimini e la Riviera il ritorno in massa dei paesi di lingua tedesca (Germania, Austria, Svizzera). E’ quanto emerge dai dati dell’Osservatorio turistico regionale elaborati da Trademark. Durante il 2022 su tutta la costa presenze e arrivi sono aumentati di oltre il 39% sul 2021, passando rispettivamente da 3,4 milioni a 4,7 milioni e da 488 mila a 680mila. Numeri superiori, sottolinea l’Osservatorio, anche rispetto al 2019: le presenze sono cresciute del 6,6%, gli arrivi del 9%. «Per rafforzare il trend è già ripartita la promozione in Germania con gli spot cura di Apt», spiega l’assessore regionale al turismo Andrea Corsini. Buoni segnali per il turismo nel Riminese anche dai dati Istat riferiti al periodo da gennaio a novembre 2022. Il mese di novembre vede un incremento a doppia cifre per tutte e cinque le località costiere rispetto al 2021. Rimini svetta con +51,1% di arrivi e +29,1% di presenze; Riccione segna rispettivamente +31,9% e +17,7; Cattolica +29,8 e +31,2%, Bellaria va ancor meglio del capoluogo per arrivi, +51,5%, e registra +18,6% di presenze; infine a Misano +25,2 di arrivi ma (unica col segno meno), calano del 16,1% le presenze (…)

Articolo tratto da Resto del Carlino

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy