San Marino. Doppio derby nell’ultimo week-end di campionato del 2021

Ultimo fine settimana di gare dell’anno solare per quanto riguarda le competizioni calcistiche sammarinesi.

Ha già chiuso il suo 2021 La Fiorita, che osserverà il turno di riposo nel fine settimana alle porte. E che potrebbe portare in dote al Tre Penne un +9 sulla prima delle inseguitrici, in attesa che anche i ragazzi di Ceci si fermino ad osservare le omologhe in campo.

Procedendo però in ordine cronologico, il sabato è soprattutto il derby del Castello di Fiorentino. Il Tre Fiori, terzo in classifica, va alla ricerca del bis stagionale sui cugini rossoblù dopo averli estromessi nella doppia sfida di Coppa Titano all’altezza degli ottavi di finale (1-1, 2-0). La squadra di Cecchetti arriva dalla seconda partita in stagione senza reti all’attivo, prodotta nel pareggio a porte inviolate con la Folgore. Di contro, il Fiorentino vuole ritrovare continuità di risultati in un mese di dicembre fatto di sole sconfitte. Bisogna infatti riavvolgere il nastro alla 10. Giornata per ritrovare una vittoria degli uomini di Malandri (3-2 sulla Libertas).

Tutt’altro che scontato l’incrocio tra San Giovanni e Folgore, previsto per le 15:00 di sabato a Domagnano. Le squadre di Lepri ci hanno abituato a partire in sordina, detto che il format del campionato – revisionato due anni fa – dà ampie garanzie alle prime quattro classificate e al relativo piazzamento al termine della regular season. Se la testa della classifica, pur con una partita da recuperare sul Tre Penne, dista ben quindici punti, i nove che attualmente separano i campioni in carica dal secondo posto de La Fiorita (ferma questo fine settimana) sono tutt’altro che incolmabili – specie con un certo rendimento negli scontri diretti. Qual è al momento il confronto col San Giovanni, nono in classifica con 13 punti all’attivo. Appena tre in meno della Folgore per la squadra di Tognacci, che ha dato una chiara identità di compattezza e agonismo ai rossoneri: insomma, una squadra a sua immagine e somiglianza che in questa stagione si sta togliendo discrete soddisfazioni e che vuole essere protagonista fino in fondo.

E parlando di rendimenti di valore, non si può certo negare come la Virtus sia la grande sorpresa dell’anno, benché la sapiente costruzione della rosa – specie nelle ultime due stagioni – aveva lasciato intendere un futuro prossimo di primo piano per i neroverdi di Acquaviva. Bizzotto, che si augura di poter tornare a contare quanto prima su Sorrentino a tempo pieno, ha plasmato una squadra in grado di concedere soli otto gol alle avversarie. Meglio di loro solo La Fiorita, che il medesimo score di reti subite, ha disputato una partita in più. Insomma, la Virtus può confermarsi miglior difesa del torneo, se otterrà un clean sheet col Cailungo. Condizione che permetterebbe ad Apezteguia e compagni di muovere ulteriormente la classifica che in caso di vittoria varrebbe un Natale al secondo posto. Esito che non si augura certo il Cailungo, oggi penultima e con un ritardo di sette punti dal dodicesimo posto – l’ultimo utile per non terminare la stagione all’esaurimento della regular season. Il successo sul Cosmos di settimana scorsa ha dato maggior consapevolezza agli uomini di Protti, chiamati ad un esame a dir poco probante.

Completa il quadro degli anticipi uno dei tre derby del Castello di Serravalle: Cosmos e Juvenes-Dogana sarebbero oggi escluse dal turno preliminare dei play-off scudetto. L’obiettivo per entrambe deve essere necessariamente quello di centrare il successo – che per il Cosmos sarebbe eventualmente il primo in stagione – a meno di non vedersi allontanare ancor più l’obiettivo minimo.

Spettatore interessato il Faetano, che attualmente si ritrova proprio al limitare della quota valevole per il turno preliminare. I gialloblù di Girolomoni sono attesi dal confronto di Fiorentino con il Murata, posizionato quattro punti più su. Entrambe arrivano da un periodo altalenante: il Murata si è imposto solo una volta nelle ultime cinque uscite ed è reduce da tre turni senza vittoria, nei quali i pareggi con San Giovanni e Pennarossa sono stati inframezzati dalla sconfitta patita per mano della Folgore. Leggermente migliore il trend del Faetano, che dopo quattro risultati positivi è incappato nello 0-3 col Tre Fiori del turno precedente.

Calendario complesso per il Pennarossa, che – a lungo nelle prime quattro posizioni – si è visto avvicinare e superare da Virtus e Libertas, dovendo ora registrare la Folgore negli specchietti retrovisori. Certo, l’emergenza infortuni e qualche squalifica di troppo non ha certo fatto il gioco del club di Chiesanuova, che nelle ultime settimane ha fronteggiato Folgore, Tre Penne e Virtus con pochissimi giocatori a disposizione. Il calendario non propone tanto di meglio, visto che la Libertas – dopo la battuta d’arresto con Fiorentino e Cailungo, in cui ha raggranellato un solo punto – ha ripreso la marcia lo scorso sabato travolgendo la Juvenes-Dogana 7-1. La distanza che separa i granata dal quarto posto è nell’ordine dei tre punti e gli uomini di Cardini non vogliono lasciare niente di intentato nell’ultima fatica dell’anno solare.

Che si chiuderà domenica anche per Tre Penne e Domagnano, le quali torneranno ad affrontarsi dopo il doppio impegno di Coppa Titano che ha premiato gli uomini di Mancini. Caduta la testa di serie n. 2, il Domagnano è tornato a disputare una semifinale di coppa che vedrà – nell’anno nuovo – i Lupi contrapposti alla Folgore. Prima però ci sono le sorti del campionato da risollevare: i giallorossi sono ancora fermi alle quattro vittorie consecutive inanellate ad inizio stagione, poi il tracollo con un solo punto ottenuto in sette partite (0-0 con il Cosmos). L’ultimo avversario dell’anno non è certo il miglior cliente possibile, tenuta in considerazione la facilità con cui gli uomini di Ceci trovano il gol e la possibilità di schierare un Badalassi da 19 gol in 17 partite stagionali. Medie che salgono ulteriormente considerando solo il campionato, dove l’ex attaccante di Tre Fiori e Folgore trova la via della rete ogni 58 minuti.

Questo il quadro della 13° giornata di campionato:

Campionato Sammarinese 2021-22, 13. giornata
SQUADRA SQUADRA ARBITRI DATA ORARIO LUOGO  
Tre Fiori Fiorentino Zani (Lunardon, G. de Girolamo) –

D. de Girolamo

18/12 15:00 Acquaviva  
San Giovanni Folgore Luci (Salvatori, Depaoli) – Andruccioli 18/12 15:00 Domagnano  
Virtus Cailungo Piccoli (Zaghini, Cordani) – Tuttifrutti 18/12 15:00 Montecchio  
Cosmos Juvenes-Dogana Kaddoudi (Gallo, Morisco) – Delvecchio 18/12 15:00 Fiorentino  
Tre Penne Domagnano D. de Girolamo (G. de Girolamo, Giannotti) – Tura 19/12 15:00 Montecchio  
Murata Faetano Borriello (Guidi, Ilie) – Villa 19/12 15:00 Fiorentino  
Libertas Pennarossa Avoni (Cristiano, Sapigni) – Tuttifrutti 19/12 15:00 Domagnano  
riposa La Fiorita  

 

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy