San Marino in soccorso dell’Ucraina: donato materiale sanitario e ospitati 180 profughi

Lo Stato di San Marino dona materiale sanitario all’Ucraina.

Lo annunciano in una nota congiunta la segreteria di Stato per la Sanità e la Sicurezza Sociale, la segreteria di Stato per gli Affari Esteri e l’Istituto per la sicurezza sociale.

Tre bancali carichi di materiale sanitario sono stati portati quest’oggi dal personale del Centro Farmaceutico dell’Istituto per la sicurezza sociale, al centro di raccolta di Rimini, dove ogni giorno partono i tir che trasportano gli aiuti destinati alla Repubblica ucraina – si legge nel comunicato -. Il materiale donato dallo Stato di San Marino riguarda soprattutto dispositivi di protezione individuale (Dpi), in particolare circa 36mila mascherine (tra chirurgiche e FFP2), quasi 600 litri tra gel igienizzante e soluzioni disinfettanti, schermi facciali e anche 200 maschere per ossigenoterapia“.

L’iniziativa “si inserisce nell’ambito delle politiche di cooperazione e aiuti internazionali che la Repubblica di San Marino sostiene e supporta in accordo con gli organismi internazionali”.

Sul fronte dell’accoglienza interna, “sono attualmente oltre 180 i profughi provenienti dall’Ucraina e ospitati in Repubblica, e altri sono attesi nei prossimi giorni”.

Chi fosse interessato a dare il proprio sostegno, “può contribuire alla raccolta fondi promossa dall’Unità di Coordinamento per sostenere i costi dell’accoglienza in territorio, è stato aperto un conto dedicato alla Cassa di Risparmio di San Marino”.

Per le donazioni, “occorre inserire la denominazione: ‘Guerra Ucraina – Accoglienza profughi’ Codice IBAN SM72D0606709800000120161869”. Per donazioni dall’estero, “Codice SWIFT: CSSMSMSMXXX”.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy