San Marino Italia. Partita in sospeso. Pier Roberto De Biagi, NQ Rimini San Marino

Pier Roberto De Biagi    di NQ Rimini San Marino: Giovagnoli, segretario del Psd: “Di annunci come questi ne sono stati fatti altri” / Firma a Roma, partita ancora aperta / I commenti dei partiti dopo la lettera di Monti ai Reggenti “Ora si attende di vedere concretizzarsi gli sviluppi”

SAN MARINO – Tardivi, scarsamente entusiasti, a volte persino goffi i commenti e le reazioni dei Partiti e dei Movimenti alla lettera che il Premier italiano, Mario Monti, ha fatto recapitare mercoledì scorso ai Capitani Reggenti. Si può capire l’opposizione, che svolge il proprio ruolo e se ne sta zitta o, tutt’al più, resta in attesa. Ma le voci di maggioranza, abituati come siamo ai tripudi e alla ridondanza del Patto, sono inconsuetamente sommesse e misurate. Per il PDCS “l’espressa volontà di firmare quanto prima il Protocollo di modifica della Convenzione contro le doppie imposizioni è significativa”. Tutto qui. AP, pur nella “grande soddisfazione”, si esercita in acrobazie per non dire che Monti ha risposto ai Capitani Reggenti e, con un pizzico di azzardo di troppo, ringrazia “il governo” e, ça va sans dire, “la Segreteria di Stato per gli Affari Esteri”. Poi le valutazioni, prudenti quanto essenziali, affidate alla TV di Stato. “Coscienti del lavoro fatto, riconosciuto oggi dal governo italiano, siamo pronti per la firma”, dice Maurizio Rattini, di NPS. “Dato positivo, ma parziale” per Gerardo Giovagnoli, Segretario del PSD, al quale non sfugge che “di annunci come questi ne sono stati fatti altri”. Mentre Simone Celli, Segretario del PSRS, attende di vedere “quale sarà il percorso di concretizzazione di questi sviluppi”. Per Sinistra Unita serve invece “prudenza” e per l’UPR è necessario conoscere “l’entità degli impegni e delle contropartite”. Ma non sono tre anni che forze politiche, imprenditoriali, sindacali aspettano e invocano la firma di questo taumaturgico Protocollo? Poi, quando l’obiettivo sembra (sembra!) essere a portata di mano, ecco spuntare le esitazioni, le cautele, se non addirittura la paura. Adesso che l’Italia non è più – o pare non essere più – il comodo e opportunistico impedimento alla sottoscrizione dell’intesa, la palla è solo in campo sammarinese e bisogna saperla giocare senza alibi. Ne saremo in grado, in nome soprattutto delle reiterate professioni di volontà e di impegno nel percorso di trasparenza e di affidabilità? E’ quindi una sorta di esame di maturità quello a cui ora è chiamata la classe politica del Titano. Con le vie di fuga che però – è bene saperlo – sono tutte ormai sbarrate.

Leggi 

San Marino. Testo della lettera di Mario Monti ai Reggenti. Da La Tribuna Sammarinese

San Marino Italia. Monti? Come Tremonti, mutatis mutandis quanto a stile

San Marino Italia. Lo sblocco? La lettera dei Capitani Reggenti

San
Marino – Italia. Chiave di volta dei rapporti, l’accordo contro le doppie
imposizioni

San Marino. La lettera di Mario Monti. I commenti

San Marino. Ecco la lettera di Monti. Prima della firma i fatti. Giuseppe Maria Morganti di La Tribuna Sammarinese

 

 

ASCOLTA IL GIORNALE RADIO DI

OGGI

OGGI I

GIORNALI PARLANO
DI

Webcam
Nido del Falco

Meteo San
Marino di N. Montebelli

Vignette

di Ranfo

Accadde oggi, pillola di
storia

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy