San Marino non puo’ stare in mezzo al guado

La Repubblica di San Marino non può continuare a stare in mezzo al guado in fatto di trasparenza nei rapporti con gli altri Stati perché rimane pure bloccato il recupero della sua reputazione. E  senza  reputazione  il Paese si affanna a vuoto. Continuerà a non  raggiungere alcun traguardo, come ha sottolineato Valerio De Molli nell’ultimo San Marino Forum.

Ancora –  a distanza di giorni e giorni –  non è arrivata, da parte sammarinese, alcuna  reazione mediatica all’uscita  di Gabriele Frontoni  su Italia Oggi. Frontoni,  in pratica – specie con quel  titolo – ha classificato come ‘trasparenza a metà’  il varo della legge sullo scambio ‘automatico’ delle informazioni

Insomma la Repubblica di San Marino sarebbe passata  dalla ‘trasparenza opaca‘, marchiata dai 9 punti del sottosegretario Viale,  a una ‘trasparenza a metà’.

La Repubblica di San Marino trascura l’informazione.

Non si può non ribattere la interpretazione di Frontoni.

Non si può  lasciare che, nei rapporti con l’Italia, l’ultima presa di posizione sammarinese rimanga quella  del Segretario di Stato agli Esteri con quella sciagurata  battuta  sulla mafia, preceduta fra l’altro dall’invito a  marciare su  Roma  per  manifestare sotto le finestre di Tremonti.

Meteo San
Marino di N. Montebelli

Vignette di
Ranfo

 

 

 

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy