San Marino Oggi: in tribunale la moglie di Bacciocchi

San Marino Oggi: Rinviate a giudizio moglie di Livio Bacciocchi e una parente: in aula a settembre / Assegni a vuoto per quasi un milione / Firmatarie di un totale di 19 assegni riferiti a un paio di conti intestati alla Imm-Capital la società vicina a Fincapital

Avrebbe firmato assegni a vuoto per oltre 245mila euro: a giudizio, il 23 settembre, la moglie dell’avvocato Livio
Bacciocchi
agli arresti domiciliari con l’ipotesi di accusa di concorso
in bancarotta fraudolenta
.

La donna risulta anche indagata, assieme al compagno, dal tribunale di San Marino per appropriazione
indebita
.

Ma quella degli assegni a vuoto, pare tutt’altra storia. A giudizio con lei anche una stretta parente, S.F., amministratore della Imm-Capital, accusata di aver firmato assegni a vuoto per ben 630mila euro.

Monica Fantini avrebbe emesso, come firmataria, sei titoli riferiti a un conto corrente intestato appunto alla Imm-Capital, la società immobiliare considerata vicina a Fincapital: la sua parente, invece, ne avrebbe firmati 13 riferiti, anch’essi, a un conto intestato alla stessa Imm-Capital e rivolti a tre istituti di credito sammarinesi che hanno contestato il “vuoto” dietro gli assegni.

E comunque, dopo la richiesta di rinvio a giudizio, ha fissato udienza per il 23 settembre il giudice decidente Roberto Battaglino.

L’inchiesta era invece affidata al commissario della legge Laura Di Bona.   

Da San Marino Rtv: Il 23 settembre compariranno in tribunale, per rispondere dell’accusa di assegni
a vuoto, Monica Fantini, moglie dell’avvocato Livio Bacciocchi, e sua nipote
Simona Fantini. La prima avrebbe spiccato 6 assegni per 245mila euro, la seconda
13 assegni per quasi 630mila euro, su conti correnti intestati alla Imm-Capital
e aperti in due distinti istituti bancari

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy