San Marino. Preferenza Unica, Commissioni Pari Opportunita’: ‘Maggiore presenza femminile e giovanile?’

La preferenza unica favorirebbe una maggiore presenza femminile e giovanile in Consiglio Grande e Generale? La Commissione Pari Opportunità sollecita un’attenzione particolare alla lettura del quesito referendario  e auspica che si possa invece promuovere un maggior dibattito e confronto sulle iniziative volte a favorire una rappresentatività politica equilibrata, corretta e priva di ogni forma di discriminazione.

Le donne sono fortemente sotto rappresentate nella politica sammarinese, solo il 21% è la quota presente in Consiglio Grande Generale, percentuale pressoché identica per i partiti presenti sulla scena politica sammarinese che dimostra che l’esclusione delle donne non è questione di orientamento politico.

Per un equilibrio di genere non è stata sufficiente la modifica della legge elettorale nel 2007, con cui si è introdotta la regola per cui ogni lista deve contenere un terzo di rappresentanti femminili. Questa scarsa rappresentanza non è democratica, contrasta e infrange i principi fondamentali di eguaglianza e parità presenti nell’ordinamento sammarinese, distorce al maschile l’agenda politica, e non sempre questo dipende da una mancanza di competenze o motivazione. Le rappresentanti femminili come i giovani hanno una reale difficoltà nell’accedere a cariche politiche.

Leggi il comunicato

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy