martedì 23 gennaio 2018 17:19
SEQUESTRATE SOSTANZE STUPEFACENTI E NON SOLO

San Marino. Due sammarinesi in manette per droga

San Marino. Due sammarinesi in manette per droga

La Polizia Civile ha illustrato i dettagli dell'operazione

SAN MARINO. Nel corso di una conferenza stampa tenutasi nel pomeriggio, la Polizia Civile ha illustrato i dettagli di un'operazione antidroga che ha portato all'arresto di due cittadini sammarinesi, di 47 e 51 anni. Il primo, Mirco Rossi di Dogana, è accusato di spaccio, mentre il secondo, Andrea Renzini di Fiorentino, sarebbe il consumatore. Denunciate a piede libero altre tre persone. Come riporta San Marino RTV, gli agenti del comdando di Murata hanno sequestrato 88 grammi di Marjuana e 5 di cocaina; 6 mila euro in contanti, si ipotizza frutto della vendita di stupefacenti, nonché orologi Rolex del valore di 35 mila euro, anabolizzanti e telefonini.
In attesa dell'interrogatorio di garanzia, i due si trovano in carcere da domenica.

AGGIORNAMENTI
Sempre da San Marino RTV si apprende che l'operazione denominata 'Over 40' ha avuto un'origine 'incidentale'. Alle 3 di domenica mattina, infatti, la moglie di Renzini ha chiesto l'intervento delle forze dell'ordine per una lite famigliare. Mentre una pattuglia della Polizia Civile si stava recando sul posto, la donna si è allontanata di casa, uscendo fuori strada con la macchina, e per questo ha richiesto nuovamente soccorso. All'arrivo degli agenti la donna, in forte stato d'ansia, ha espresso preoccupazione per i due figli rimasti a casa col padre. Dal racconto gli agenti hanno capito che c'era di mezzo anche della droga si sono dunque diretti subito nell'abitazione di Fiorentino. Dopo aver affidato i bambini ai parenti, i militari hanno rinvenuto della marijuana, procedendo al fermo e all'interrogatorio. Grazie alla collaborazione dell'uomo è stato possibile risalire a chi gli aveva venduto la droga ed è stato organizzato un appostamento nei pressi dell'appartamento di Dogana. Quando un presunto cliente ha suonato al campanello, gli agenti hanno fatto irruzione, rinvenendo all'interno dell'abitazione marijuana, cocaina, anabolizzanti, contanti per 6mila euro presunto provento di spaccio, orologi Rolex per almeno 35 mila euro, tablet, computer, telefoni. Trovata anche un'agenda con nomi in codice e una sorta di contabilità riferibile alla compravendita di droga.
Oltre ai due arrestati sono stati denunciati a piede libero tre presunti clienti assuntori di droga e con le indagini si tenterà di risalire agli altri presunti clienti, che sarebbero decine. Si ipotizza l'esistenza di un intermediario, attivo nel centro storico di Città.