martedì 11 giugno 2019 07:21
RASSEGNA STAMPA

"Da Repubblica Futura attacchi fuori luogo"

"Da Repubblica Futura attacchi fuori luogo"

La Dc replica alle accuse lanciate dal partito di maggioranza sulla vicenda dell’Ufficio di presidenza: “Ci hanno detto che siamo lo zerbino di Rete, un tentativo per ricompattarsi”

Dopo la vicenda delle ingiurie di Roberto Ciavatta (Rete) a Matteo Fiorini (Rf) in Ufficio di presidenza che ha provocato le dimissioni dell’esponente di maggioranza da consigliere, la Dc da un lato non condanna in maniera chiara e netta il leader di Rete pur biasimando il gesto, ma volendo leggere la vicenda ad una “lite tra loro” e domandandosi: “cosa c’entra allora la Dc?” Così non ha gradito le parole rivolte all’indirizzo di Via delle Scalette da Repubblica Futura, che ha definito al Dc “zerbino” di Rete. Sottolinea così il segretario Giancarlo Venturini: “La vicenda tra Ciavatta e Fiorini è diventata politica mentre, insieme ai Reggenti e al segretario agli Interni, la nostra è stata l’unica forza politica che, in ufficio di presidenza, ha cercato di riportare il confronto sulle cose. Certe dichiarazioni offensive che abbiamo ricevuto da Rf non sono molto diverse da quelle di Ciavatta". (...)

Tratto da L'informazione di San Marino